skip to Main Content

EQUI-LIBRE

EQUI-LIBRE è costituito da un gruppo di professionisti che hanno come scopo la promozione e la progettazione di sistemi sempre più prestanti energeticamente. Il percorso del team è molto variegato si va dall’edificio passivo, al fotovoltaico, alle proposte di efficientamento energetico per le amministrazioni comunali del territorio fino a giungere alla collaborazione con alcune E.S.Co. (Energy Service Company) per formare progetti al fine di ottenere TEE (Titoli di Efficienza Energetica). L’esperienza maturata ha portato alla trasformazione dell’edificio energivoro in un edificio più prestante energeticamente: è una progettazione volta al concetto di non disperdere energia e di autoprodurla, una sfida per il futuro che nasce oggi.

icona-gruppo-professionisti
icona-ricerca

In questa ricerca lo staff approda ai primi contratti di EPC (Energy Performance Contract) e porta alcune E.S.Co. alla certificazione UNI CEI 11352, aggiungendo esperienza e metodo nelle proposte di efficientamento. Il punto di partenza è sempre la conoscenza del cliente e delle sue esigenze, la Diagnosi Energetica è elemento indispensabile per poter predisporre una proposta di riduzione dei consumi energetici, sia delle PMI, sia delle famiglie. Lo scenario Europeo è in continua evoluzione e sviluppo nell’ambito delle rinnovabili ed il sostegno normativo ha consentito, insieme ad alcuni professionisti di Nizza, di aprire la società francese Equi-libre. Si tratta di una nuova esperienza in Francia per ampliare l’espressione di sviluppo sostenibile, una sfida che parte dal fotovoltaico in autoconsumo ed accumulo dell’energia non consumata (accumulo con batteria), perché l’autoproduzione con l’accumulo è il futuro del settore.

L’opportunità francese è stata colta grazie alla necessità da parte del Governo di dismettere diverse centrali nucleari, ormai obsolete e non in grado di garantire i livelli di sicurezza imposti negli ultimi anni. Pertanto il legislatore francese sta introducendo norme volte all’incremento di produzione di energia da fonti rinnovabili. Con l’esperienza maturata e la collaborazione dei colleghi della Regione P.A.C.A. si potrà dare un contributo alla divulgazione di un nuovo metodo di produrre energia.

icona-baguette
icona-tramonto

Il sole della Costa Azzurra che tanto ha illuminato gli artisti, da Renoir a Matisse, da Cézanne a Picasso, potrebbe creare energia per mezzo del fotovoltaico e del solare termico, contrapponendosi all’impatto delle vetuste centrali nucleari e alimentando anche una nuova tipologia di mobilità, quella elettrica fatta dalle autovetture e dai Velò elettrici. La luce del sole sarà complice di uno sviluppo sostenibile, migliorando la qualità della vita di grandi città come Nizza e Marsiglia. Questa opportunità deve essere presa da tutti noi insieme a EQUI-LIBRE.

greco

Joseph Aldo Greco

Nasce a Chicago e si laurea nel 1996 presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano. Nella sua attività di progettista approfondisce da subito gli aspetti legati al miglioramento delle performances energetiche degli edifici, proponendo le migliori tecnologie per ottenere minor consumo di energia, sino a giungere all’edificio passivo. Si interessa inoltre di energie alternative prodotte da fonti rinnovabili e in seguito all’avvento del conto energia (incentivi dedicati all’incremento e utilizzo di impianti fotovoltaici in Italia), collabora con diversi installatori di fotovoltaico. È proprio sulla strada delle rinnovabili che matura la sensibilità per l’ambiente e la tutela per la nostra terra. L’accesso all’energia a costi minori potrebbe garantire per tutti i popoli una maggior equità economica e un conseguente maggior sviluppo sostenibile. Il tema dell’energia accessibile a tutti lo porta a fondare due E.S.Co ( Energy Service Company ). Lo scopo di queste società è la divulgazione di un nuovo ideale di riduzione dei consumi di gas ed elettricità e l’utilizzo di fonti rinnovabili per produrre energia. Il punto di partenza per l’attuazione di questo concetto è la conoscenza del cliente finale che utilizza energia, cercando di comprende dove, come e quando viene impiegata l’energia stessa. L’iter intrapreso lo ha portato alla certificazione UNI CEI 11352 per le società E.S.Co. Strumento fondamentale della sua professione è la Diagnosi Energetica, metodo di analisi imprescindibile nei progetti di efficientamento energetico (E.P.C., Energy Performance Contract). Fra le diramazioni del suo operare è molto importante la ricerca del finanziamento per l’intervento di efficientamento. Anche se oggi in Italia gli Istituti Finanziari non comprendono tale possibilità, esistono altri sistemi di credito attraverso apposite società finanziare dedite ad investire specificamente nei mercati dell’efficientamento energetico.

Giovanna_pamiro

Giovanna Pamiro

Nasce a Crema e si laurea presso la Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano nel 1998. Le sue passioni sono l’arte, la natura e lo yoga, aspetti talmente significativi nella sua vita da farne motivi ispiratori nella progettazione. Fin dai primi anni di attività viene attratta della cultura abitativa dei paesi del Nord Europa e dalle abitazioni in legno, dando così una specifica direzione ai propri progetti. La qualità dell’abitare dal punto di vista psichico, fisico ed emotivo, il comfort abitativo, il rispetto dell’ambiente nel quale il progetto si inserisce, l’uso di materiali naturali e delle fonti rinnovabili di energia, sono aspetti imprescindibili per un’architettura “discreta”: il progetto deve stabilire nei confronti dell’ambiente un rapporto di rispetto, conoscenza, attenzione e condivisione. Ed è proprio l’architettura “discreta” ad essere il filo conduttore dell’attività dello Studioequilibrio, fondato nel 2001 con Joseph Greco. L’obiettivo progettuale è di edificare riducendo l’impatto dell’intervento edilizio sulla natura ed anche sul contesto urbano esistente. Seguendo questo approccio lo studio ha negli anni realizzato progetti ex novo, ma anche progetti rivolti alla tutela e alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente. Approfondisce le tematiche legate al costruire secondo lo standard passivo applicato agli edifici in legno. Collabora infatti con un’azienda produttrice di strutture in legno. Crede fermamente in scenari alternativi per la sostenibilità ecologica e l’equità sociale, nella realizzazione di un modello di Macroeconomia ecologica per la transizione energetica. E’ impegnata nella promozione di una crescita verde e di una prosperità sostenibile, a partire dagli stili di vita e dalle scelte di consumo.

PHOTO-ELISABETTA

Elisabetta Castellano

Elisabetta Castellano si laurea a Firenze nel 1985 con una tesi in Urbanistica sul Piano Intercomunale di Bari, sua città di origine. Dopo aver collaborato per alcuni anni con uno studio d’ingegneria occupandosi di Impatto Ambientale, nel 2001 consegue un dottorato di ricerca in «Studio e Progettazione del paesaggio» presso l’Università di Bari consociata con quella di Bologna. Pur privilegiando gli interventi a scala urbana, in questi anni, ha realizzato numerose ristrutturazioni di ville, appartamenti, negozi e ristoranti, nonché lavori di restauro conservativo di edifici d’epoca pubblici e privati, e progetti di terrazze e giardini in collaborazione con uno staff pluridisciplinare. Nel 2002 si trasferisce a Nizza, in Costa Azzurra, dove si associa a due colleghi in un primo tempo, per poi creare, nel 2008, il proprio atelier d’architettura «M.X ARCHIdesign», tutt’ora in attività. Oltre a proseguire l’attività di ristrutturazione, la Francia le offre l’opportunità di realizzare nuove costruzioni quali piccoli immobili e ville, approfondendo così tutti gli iter amministrativi necessari per il conseguimento delle differenti licenze edilizie. Questa attività le dà anche l’occasione di interessarsi alle tematiche dell’«eco-architettura», delle energie rinnovabili, dell’abitazione passiva, molto care ai clienti francesi ed internazionali. Dal 2012 collabora con il Comune di Nizza, intervenendo nelle scuole elementari per sensibilizzare i bambini all’architettura e all’urbanistica della loro città con diverse azioni pedagogiche (Nice, Vivre ma ville, Ma ville est mon école, ect.). Dal 2013 é Consigliere all’Ordine degli Architetti della regione PACA, con sede a Marsiglia, dove si occupa principalmente dei rapporti con il Consiglio europeo, con l’obiettivo di migliorare e sviluppare la professione attraverso gli scambi internazionali ed il confronto tra colleghi nelle diverse forme di esercizio dell’attività.

Raffaele

Raffaele Tammaro

Nasce a Torre del Greco, alle pendici del Vesuvio, ma vive da sempre a Piacenza. Si laurea presso il Politecnico di Milano, Facoltà di Ingegneria nel 2009. Inizia a lavorare per diversi studi di ingegneria prima a Milano e poi a Piacenza, dove casualmente conoscerà l’arch. Greco che qualche mese dopo lo cercherà per iniziare ad approfondire le tematiche energetiche e di efficientamento. Da questo incontro nasce un’ottima intesa e collaborazione che porta, negli anni tra il 2012 ed il 2016, a redigere diverse Diagnosi Energetiche ed alla realizzazione di progetti di efficientamento, attraverso delle società E.S.Co. del territorio Lombardo, con risparmi per oltre 6000 tonnellate equivalenti di petrolio all’anno. Nel 2016, vista l’esperienza maturata, decide di certificarsi EGE (Esperto in Gestione dell’Energia) secondo la UNI CEI 11339 con l’ente ICMQ di Milano accreditato ACCREDIA. A fine 2016, grazie anche a questa certificazione personale, accompagna una società E.S.Co. nella certificazione UNI CEI 11352. Nello studio si occupa di mettere a disposizione le proprie conoscenze in questo campo, per dare supporto e creare abbondanza.

Erika

Erika Castelli

Dopo la laurea in Fisica, conseguita presso l’Università di Milano nel 1998, Erika Castelli ha lavorato nel settore dei Semiconduttori con il ruolo di supporto alla qualifica di fornitori strategici e partecipando a diversi progetti Europei (MEDEA). Dal 2003 al 2007 ha collaborato con la DNP, multinazionale Giapponese, assumendo la responsabilità per il trasferimento tecnologico dalla casa madre Giapponese all’Italia e conducendo il sito italiano alla certificazione qualità e ambiente in accordo agli schemi ISO 9001 e ISO14001. Dal 2008 al 2012 ella ha collaborato con una società di consulenza tecnica per la quale nel 2009 è diventata responsabile del settore energia. Il ruolo svolto è quello di coordinamento, direzione e gestione delle commesse del settore energia. Nello stesso anno partecipa, in collaborazione all’ente di certificazione londinese BSI Group, al lancio della prima norma sui Sistemi di Gestione dell’Energia che diviene Norma Internazionale nel 2011: ISO 50001.
Dal 2013 supporta le attività di Energy Management all’interno di Organizzazioni multi-sito mediante la modellizzazione dei processi, il monitoraggio e l’analisi delle prestazioni energetiche. Esperto in Sistemi di Gestione dell’Energia, ha collaborato fra l’altro all’implementazione dei SGE di Carrefour SpA, ABS SpA, SEA (Aeroporti di Milano), Leroy Merlin, SAGAT SpA (Aereoporto di Torino), docente per Organismi di Certificazione di corsi per Lead Auditor ISO 50001 in Italia e all’Estero. Erika Castelli è inoltre stata responsabile di gruppi di lavoro per la redazione di diverse diagnosi energetiche in ambito industriale. Da maggio 2014 è socio e fondatore di Caster Srl, società che eroga servizi di consulenza in tema di efficienza energetica alle imprese. Erika Castelli collabora altresì con diversi enti di Certificazione per i quali svolge, nell’ambito dei Sistemi di Gestione per l’Energia, attività di docenza e di Audit di certificazione. Essa è autrice di diverse pubblicazioni su riviste nazionali ed ha partecipato a numerosi convegni in qualità di relatrice. Ella è iscritta al registro TÜV Examination Institute come Esperto in Gestione dell’Energia, settore industriale, secondo la UNI CEI 11339:2010 al n. EGE-004-I ed ha ottenuto la Certificazione CMVP (Certified Measurement and Verification Professional) al n°4962 dell’AEE (Association of Energy Engineers).

michele

Michele Ghilardi

Spesso le descrizioni di un tecnico iniziano dicendo “da piccolo smontava le cose per vedere com’erano fatte”, invece la sua curiosità lo ha sempre portato a chiedersi cosa si potesse aggiungere o fare per migliorare qualcosa. Convinto della necessità dell’interdisciplinarità come mezzo fondamentale per affrontare sfide complesse, ritiene che a volte la soluzione migliore si trovi semplicemente utilizzando in maniera differente quello che esiste già. Entra nel settore dell’efficienza energetica arrivando da quello ambientale, background che ne contraddistingue una forte sensibilità sul problema delle risorse naturali e dell’inquinamento. Versatilità e capacità di amalgamare competenze trasversali sono le caratteristiche che lo contraddistinguono nel team. Si specializza in efficienza energetica per l’edilizia e successivamente nelle analisi PnD, all’interno dello studio si occupa della cura dei contenuti di divulgazione e di svolgere indagini tecniche.

Back To Top